Comunità educativa per minori

"La casa di Gigi"

 

La cerimonia di inaugurazione si è tenuta  Sabato 11 Ottobre 2008 alle ore 11.00

LA STRUTTURA

 

La struttura è una casa di civile abitazione, attrezzata per le disabilità e provvista di ascensore e di sistema di sicurezza anti-intrusione .

Situata al centro del paese si trova nelle immediate vicinanze delle scuole materna ed elementare e degli edifici parrocchiali.

"La casa di Gigi" si sviluppa su tre livelli:

-il Piano Terra comprende: ingresso principale; locale polifunzionale normalmente adibito a ufficio ma che, se necessario, può servire anche da sala riunioni; cappellina;

un bagno a norma L. 13/89; magazzino; lavanderia; ampio garage;

-il Piano Primo ("zona giorno") comprende: cucina; sala da pranzo con terrazza; una camera a due posti letto per la pronta accoglienza; stanza di soggiorno/gioco attrezzata

con libreria, televisore, videoregistratore, computer e dotata di terrazza esclusiva; due bagni a norma L. 13/89; ampia terrazza di centosette mq cui si può accedere sia dalla cucina sia da una scala di servizio esterna che porta anche ad un orto/giardino di centoquarantacinque mq;

-Il Piano Secondo ("zona notte") comprende: tre camere a sei/sette posti letto (due delle quali con terrazza);

una camera a un posto letto; la camera dell'educatore; due bagni a norma L.13/89.

"La Casa di Gigi" è una comunità educativa per minori creata, grazie alla generosità di una benefattrice, per

accogliere bambini in difficoltà offrendo loro una casa – e soprattutto una famiglia – che suppliscano, per tutto il tempo necessario, a quelle da cui si sono momentaneamente allontanati ma di cui hanno comunque bisogno per poter vivere e crescere serenamente.

 

 

IL PROGETTO EDUCATIVO

 

Per ciascun minore è previsto un progetto educativo personalizzato (PEP) elaborato d’accordo con i Servizi

sociali competenti.

Nella definizione del progetto educativo si tengono sempre presenti:

- i bisogni sociali, psicologici ed educativi del minore;

- la durata presunta della sua permanenza nella struttura;

- il lavoro parallelo condotto dai Servizi sociali territoriali sulla sua famiglia;

- le sue propensioni e scelte di vita (scolastiche, formative, ecc.).

Ciascun minore viene coinvolto attivamente nella definizione del suo progetto educativo, con modalità e livelli di partecipazione personalizzati, per ottenere il suo accordo

e la sua cooperazione al progetto stesso.

 

 

IL SERVIZIO

 

La Comunità educativa per minori "La Casa di Gigi" è una struttura educativa residenziale a carattere comunitario in cui un gruppo di minori ospiti convive con un’équipe di educatori

professionalmente qualificati.

Gli operatori si fanno carico del benessere globale dei piccoli ospiti, curandone ogni aspetto psicologico, fisico e sociale e creando quel clima familiare, affettivo, protettivo, nutrito

di sicurezza e di fiducia che è indispensabile per un equilibrato sviluppo spirituale e materiale.

I servizi offerti sono di natura residenziale ed accoglie di norma fino ad 8 minori, di entrambi i sessi, di età compresa tra i 3 e i 13 anni al momento dell’ingresso.

Possono essere accolti minori con età inferiore 3 anni, al momento dell’ingresso, solo in caso di emergenza e per esclusiva disposizione del Tribunale per minorenni o dei servizi

invianti. La permanenza dei minori di tre anni nella Comunità sarà limitata al tempo strettamente necessario

all’individuazione di una famiglia affidataria o di una Comunità familiare. La Comunità è inoltre disponibile ad

ospitare temporaneamente la madre del minore, qualora consentito dalle disposizioni del Tribunale per i minorenni e su progetto dei servizi invianti.

La Comunità educativa accoglie minori, che:

- siano temporaneamente privi di un ambiente familiare idoneo e per cui non sia possibile un conveniente affidamento familiare alternativo;

- necessitino di una collocazione extra familiare perché prescritta da un provvedimento dell’autorità giudiziaria.

La collocazione dei minori presso la Comunità Educativa è decisa dai Servizi sociali o dal Tribunale per i minori con provvedimento amministrativo civile.

La Comunità Educativa è particolarmente strutturata per l’accoglienza di minori con disabilità psicofisiche medio-lievi.

All’interno della struttura sono disponibili due posti per la pronta accoglienza nel rispetto delle disposizioni previste per l’inserimento residenziale.

Il periodo massimo di soggiorno nella struttura è contenuto entro i 24 mesi, per favorire la sollecita definizione di un progetto più stabile per il minore (ritorno in famiglia, affidamento

familiare, adozione).

Al minore ospite vengono offerti:

- una struttura educativa comunitaria che favorisca la costruzione di relazioni significative e faciliti la sua piena integrazione sociale;

- un intervento educativo atto a integrare o sostituire le funzioni familiari temporaneamente compromesse;

- un contesto educativo in grado di rispondere adeguata mente ai suoi bisogni, e tale da consentire la prosecuzione di un sano e armonico percorso educativo;

- un programma educativo che promuove l’azione e partecipazione del minore stesso alla costruzione di un piano educativo calibrato sulle sue esigenze.

Grazie a un progetto educativo personalizzato e a una scrupolosa gestione, la comunità educativa "La casa di Gigi" si propone di garantire ai minori ospiti il pieno accesso alle opportunità sociali, educative e relazionali offerte dal territorio, favorendone la partecipazione a tutta la rete di servizi

comunitari locali.

La vita dei minori accolti si svolge con modalità e impegni il più possibile identici a quelli dei coetanei del territorio e in particolare mediante la:

- frequentazione delle scuole pubbliche del loro quartiere;

- partecipazione alle attività sportive e ricreative offerte a bambini e ragazzi dalla comunità locale.

La socializzazione dei minori ospiti e la loro partecipazione alla vita quotidiana della comunità locale sono gli strumenti necessari per perfezionarne l’integrazione individuale nel

contesto sociale. A questo scopo viene promossa e favorita l’interazione con la comunità locale e in particolare con la Parrocchia di S.Antonio Abate e con le famiglie dei coetani abitanti nel territorio.

 

 

LE RISORSE UMANE

 

Il personale è formato da:

- un responsabile di comunità;

- un coordinatore tecnico;

- da un minimo di quattro a un massimo di otto educatori, a seconda del numero di minori ospitati e nel rispetto dei parametri indicati dal regolamento regionale;

- un cuoco.

Gli educatori garantiscono la propria presenza continuativa nell’arco delle 24 ore e la copertura dei turni diurni e notturni per tutta la settimana. Tutti i membri dell’équipe possiedono i titoli e le qualifiche richiesti dalla legge (laurea, diploma, corsi di formazione) e svolgono regolarmente attività di verifica, supervisione, formazione e aggiornamento.

Al personale dipendente si aggiungono i volontari dell’unitalsi che,nel rispetto dello spirito dell’associazione e

dotati di specifiche competenze nei servizi alla persona offrono in modo assolutamente gratuito il proprio contributo in favore della comunità.

 

 

INDIRIZZO - RECAPITO TELEFONICO - E-MAIL:

 

Via U.Tupini, 28

63030 Ripaberarda di Castignano AP

Tel./fax 0736-825023 - E-Mail: lacasadigigi2008@libero.it